Biography

thumbnail

Diane Fleri (Quimper, 13 luglio 1983)

Sul passaporto Diane è italiana, ma le sue radici provengono da posti diversi e sempre terre di confine o isole: Bretagna (Francia), Corsica, Trieste e Malta racchiudono la sua storia genealogica. Nasce in Bretagna appunto e dopo aver trascorso otto anni in Israele e tre a Malta,  si trasferisce a Roma per il lavoro da diplomatico del padre.

Già da bambina si avvicina per gioco alla recitazione, e le sembra ancora tale quando a Roma esordisce al cinema con un piccolo ruolo in “Come te nessuno mai” (1999) di Gabriele Muccino, accanto a, tra gli altri,  Silvio Muccino e Anna Galiena.

Più tardi studentessa presso la facoltà di Scienze Politiche è decisa a non abbandonare la sua passione per la recitazione; il rimorso di aver abbandonato la danza e il pianoforte sarà sempre vivo.  Studia le discipline teatrali e comincia a lavorare su qualche cortometraggio, una serie tv e una pubblicità, ma presto decide di dedicare un anno esclusivamente al teatro partendo per Parigi, dove è ammessa direttamente all’ultimo anno di una delle scuole più rinomate, il Cours Florent.

Nel 2006 inizia la sua vera e propria carriera: dopo numerosi provini viene richiamata a Roma  per “Mio fratello è figlio unico”, pellicola di Daniele Luchetti, che la vede affiancata ad un cast d’eccezione ( Scamarcio, Germano, Finocchiaro, Zingaretti, Rohrwacher e Bonaiuto) . Il film viene presentato nella sezione “Un certain regard” del Festival Internazionale di Cannes ottenendo prima un grande successo di critica e successivamente di pubblico con l’uscita nelle sale nazionali.

L’anno seguente, per il piccolo schermo, veste i panni della professoressa Melanie Desmoulins nella serie “I liceali”(2008, rergia di Lucio Pellegrini), che la avvicina ad un pubblico più giovane ed adolescente.

Si divide poi tra film d’autore – la co-produzione cinematografica italo-francese “Il Prossimo tuo” (2008, regia di Anne-Riitta Ciccone) affiancata da Jean Hugues Anglade-, film più commerciali -“Solo un padre” (2008, regia di Luca Lucini) dove è protagonista insieme a Luca Argentero-, fino a film di respiro internazionale  -“Io sono l’amore” (2009 regia di Luca Guadagnino) al fianco di attori del calibro di Tilda Swinton e Pippo Delbono per la regia di Luca Guadagnino, candidato come miglior film straniero ai Golden Globe, che ha ottenuto un’ottimo riscontro nel mercato americano-.

Dopo questa consacrazione, Diane ritorna al piccolo schermo con la seconda serie de “I Liceali” per poi continuare ancora in Tv dove Luciano Manuzzi la sceglie per “Gli ultimi del paradiso” e divide la scena con Massimo Ghini ed Elena Sofia Ricci.

L’anno successivo Diane torna al cinema con “Febbre da fieno”(2010), opera prima di Laura Luchetti, per il quale ha ricevuto il premio come Miglior Attrice Protagonista agli Hollywood Maverick Awards. E nello stesso anno torna al suo primo amore, il Teatro, con “Piccoli equivoci”, deliziosa commedia scritta e diretta da Claudio Bigagli, che fu già un film nel 1989 con Sergio Castellitto e Lina Sastri.

Il 2011 è per Diane un anno molto prolifico. Si divide tra vari set cinematografici scegliendo principalmente commedie di grande successo: il duo comico Ficarra & Picone la vuole per il loro “Anche se è amore non si vede”, e Carlo Verdone per il suo ultimo successo “Posti in piedi in paradiso”.

Nello stesso anno si dedica anche a due opere prime: “L’amore fa male” ma soprattutto “Nina”, prima pellicola d’autore di Elisa Fuksas, dove Diane, protagonista assoluta, è circondata da attori quali Luca Marinelli, Marina Rocco e Ernesto Mahieux. Il film è andato in concorso al Festival del Film di Tokyo (Novembre 2012), dove grazie al successo riscosso è stata aperta una pagina facebook dedicata al film.

A 29 anni, in dolce attesa, Diane è stata la prima madrina della sezione “Alice nella città” del Festival di Roma, al quale l’attrice aveva già presenziato con il film “Quell’estate” di Guendalina Zampagni (2008) dove interpreta appunto una emancipata ragazza incinta degli anni ’80 (film uscito nelle sale nel 2012).

Nel 2013 Diane è  impegnata sul set della fiction Rai “Questo nostro amore 2” per la regia di Luca Ribuoli, affianco a Neri Marcorè.